Tecnica Nordic Walking

Prima di cominciare a praticare il Nordic Walking è importante affidarsi ad un istruttore qualificato ANWI per apprendere la tecnica biomeccanicamente corretta; una postura sbagliata e movimenti abituali scorretti sono difficili da correggere successivamente.

nordic_walking_06

Per questi motivi è assolutamente indispensabile imparare la tecnica del Nordic Walking, partecipando alle lezioni e ai corsi organizzati dagli istruttori certificati ANWI, che utilizzano un innovativo sistema di insegnamento, basato sulla partecipazione a tre corsi:

  • BASE (durata: 90 min) – è orientato a fornire una completa panoramica riguardo il mondo del Nordic Walking, e tutto ciò che serve per iniziare e praticare l’attività in completa autonomia.
  • TECNICA-1 (durata: 90 min) – serve per riprendere confidenza con le nozioni apprese nel corso Base, e per affinare la tecnica acquisita, correggendo gli errori più evidenti.
  • TECNICA-2 (durata: 180 min) – ha l’obiettivo di completare il percorso di apprendimento della tecnica, acquisendo il completo controllo della postura, ed imparando ad usare i bastoncini anche in situazioni “anomale” (in salita e in discesa).

La tecnica del Nordic Walking si basa su 3 principi fondamentali:

  • corretta metodologia nel camminare e nell’utilizzo dei bastoncini appositamente studiati per questa disciplina
  • corretta postura e allineamento del corpo
  • abilità imparate, trasferibili nella vita di tutti i giorni

In sintesi, il Nordic Walking non è da considerarsi tanto un nuovo modo di camminare, quanto nell’inserimento dell’utilizzo dei bastoncini nella nostra abituale camminata, con assunzione di una corretta postura, senza pertanto modificare il modo naturale e armonioso di muoversi

Il lavoro attivo del piede è completo e il contatto con il terreno va dal tallone alla punta delle dita del piede, determinando una falcata leggermente più lunga di quella normale; iImpugnando i bastoncini, la mano si apre in fase di spinta, e si chiude in fase di recupero del bastoncino, determinando così un aumento del flusso circolatorio del sangue e ossigenando maggiormente il nostro corpo.

L’appoggio del bastoncino sul terreno e la conseguente spinta delle braccia favoriscono il coinvolgimento della muscolatura degli arti superiori del corpo (schiena, spalle e braccia), e contemporaneamente implicano una notevole riduzione del carico sulle articolazioni inferiori (ginocchia e caviglie).

Con l’applicazione di questa tecnica si ottiene il duplice risultato di aumentare considerevolmente la velocità della camminata e di coinvolgere gran parte delle muscolatura corporea senza sollecitare in modo eccessivo le articolazioni, rendendo così la camminata una forma di allenamento aerobico di grande efficacia.

Come lo sci da fondo, anche questo sport è un ottimo allenamento cardiovascolare: l’esercizio frequente migliora le prestazioni del cuore e dei polmoni; questo fatto rende il Nordic Walking un’attività idonea per persone di ogni età, anche per soggetti con particolari tipologie di problemi articolari; è particolarmente indicata anche per persone in soprappeso, che vogliono rientrare in una buona forma fisica